mercoledì 8 maggio 2013

Vacanze o non vacanze?

Sono in ansia, come non sono mai stata. 

Uno potrebbe pensare con visione positiva ad un viaggio, io no. 
Io ho paura, sopratutto per il mio percorso alimentare  e perchè sono parzialmente dipende da internet e non voglio rimanere senza. 

Se vai dieci giorni da una zia, calabrese, non puoi rifiutare il cibo, non puoi dire ' no oggi digiuno' lo prendono a male, perchè in calabria il cibo è un mezzo sociale. 

Ho voglia di non partire. 
Non voglio proprio andare. 

Non voglio rischiare. 

7 commenti:

JustBreathe ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
JustBreathe ha detto...

E' brutto dovertelo dire però la tua condizione con il cibo sta iniziando a influenzare la tua vita sociale e questo mi dispiace molto. Ti scongiuro di non tirarti indietro anche se so che può essere difficilissimo accettare dei rischi a livello alimentare per noi. Però devi imparare a scendere a compromessi perché, purtroppo parlo per esperienza personale, è orrendo isolarsi per un anno intero dal mondo, e poi ritornare alla vita che per colpa del cibo non si è nemmeno in grado di stare in mezzo alle persone. Ti prego, per il tuo bene, fai in modo che non accana. TI abbraccio forte forte <3

JustBreathe ha detto...

*accada. Scusa sono incapace oggi anche con la tastiera ._.

ela87 ha detto...

Vai senza paura, non lasciarti condizionare dalla dieta! Una vacanza è un momento tutto per te, un momento dove staccare la mente, x ricuperare il buono umore ecc, quindi non privarti di nulla! Quando sarai li mangia normale e non pensarci troppo! Goduti tutto l'insieme!

Poi quando torni ci penserai a rimediare :)

X internet bè magari con il cell! Ma vedrai che avrai ben altro a cui pensare e ti farà solo bene!

* Viellina * ha detto...

Comprendo benissimo la tua paura.
Io ho la "fortuna" che tu sanno della mia anoressia e che quindi posso semplicemente non mangiare/mangiare ciò che decido io...

Però non vado mai a cena/pranzo fuori con il mio ragazzo o cose del genere perché non potrei pesare il cibo, perché ci potrebbe essere dell'olio.. Insomma, ci sono troppi fattori "terrorizzanti" :(

Non lasciare che la paura ti blocchi, sono sicura che riuscirai a gestire al meglio la situazione.

Non hai internet sul cellulare?

Io ho la mia "Bibbia delle calorie", un quadernetto dove ho trascritto le calorie di ogni cibo possibile immaginabile ( prima di andare a Budapest ho addirittura cercato le calorie dei piatti tipici per trascriverli sul quaderno XD)che mi porto dietro quando c'è il rischio che io debba rimanere senza connessione.

P.s. Grazie per i messaggi su FB, sei una persona splendida.

Barbarawantstobeskinny ha detto...

Secondo me ce la farai molto bene a moderarti :) puoi benissimo conciliare il controllo del cibo con la vita famigliare, magari mangi un po' di tutto, un solo primo e rifiuti il bis ( se proprio insistono puoi anche dire che stai a dieta) oppure cerchi di stare il più possibile fuori durante i pasti ! :)

BloodyBelle ha detto...

Siete tutte belle, lo sapete?

Inizierò a trascrivere le calorie anche io su un quadernetto mi sa ._. qualcosa che posso portarmi dietro.

E la realtà è che ho perso 3kg. soli.
e sono pochi, per una che ne deve perdere quaranta. Sono una massa grassa. anche un etto è un etto che se ne va e non posso recuperarlo.

Lo sto perdendo troppo lentamente e lo riprenderei subito.

Non so ancora se andrò o meno ç_ç